fbpx

Reggiseno senza ferretto: come sceglierlo

reggiseni senza ferretto

Abbiamo già parlato di come scegliere il reggiseno giusto per il proprio decolleté e di quali sono gli errori più comuni, ma ora affrontiamo insieme la domanda delle domande.

Reggiseno con o senza ferretto?

Questo è il dilemma.

Ma la risposta come sempre è soggettiva: corpi diverse, forme diverse, esigenze diverse.

In anni di esperienza nel nostro negozio di intimo (e ancor di più come indossatrici di reggiseni) abbiamo imparato che ogni donna ha una diversa percezione di ciò che è confortevole e ciò che non lo è.

Per alcune il ferretto è un acerrimo nemico, per altre è un imprescindibile alleato, per altre ancora che ci sia o meno è del tutto indifferente, sebbene la differenza estetica poi si veda sempre. Perché ogni silhouette va valorizzata con la corsetteria adatta.

A cosa serve il ferretto?

 

Il ferretto è un elemento di rinforzo, rigido e ricurvo che si trova alla base della coppa e la circonda con una forma semicircolare. La sua funzione è quella di sostenere meglio il seno e modellarne la forma, allo stesso tempo, però, irrigidisce il capo e lo rende più scomodo da indossare, almeno per alcune.

 

Detto così, il ferretto sembra un elemento fondamentale soprattutto per le donne con un decolleté abbondante, ma non è sempre vero. Tutto dipende dalle caratteristiche fisiche e del reggiseno stesso.

Il ferretto fa male?

 

È una domanda che ci fate spesso. Una leggenda metropolitana dice che addirittura il reggiseno in generale e quello con il ferretto, in particolare, favorisca la comparsa del cancro al seno, ma si tratta di una diceria senza alcun fondamento scientifico. Non c’è nessun legame tra le due cose.

 

Altri sostengono che il ferretto, rallenti la circolazione linfatica creando possibili infiammazioni e noduli al seno. Ma anche questa affermazione non ha un vero fondamento scientifico.

 

Il ferretto non fa male.

L’importante è indossarlo nel modo giusto, facendo attenzione che il reggiseno non comprima troppo, che non sia né troppo stretto, né troppo rigido. In ogni caso, è consigliato lasciare il seno libero durante la notte. Anche perché, detto tra noi, che ve ne fate del reggiseno di notte? 

La rivincita dei reggiseni senza ferretto

 

La prima comparsa del ferretto risale al 1893, quando Marie Tucek conseguì un brevetto per un “sostenitore di seno” che altro non era che un corsetto modificato. Nonostante questo, il reggiseno con ferretto non divenne di uso comune fino al secondo dopoguerra. Uno dei più famosi fu quello inventato nel 1943 da Howar Huges per Jane Russell durante le riprese di “The Outlaw”. Da quel momento in poi la moda ha imposto il ferretto come standard dei reggiseni. E alla moda, si sa, poco importa di cosa sia confortevole per il nostro corpo.

 

Negli ultimi anni, complice un cambiamento culturale e dei modelli di bellezza, il reggiseno senza ferretto è tornato alla ribalta, facendo la felicità di molte donne.

 

Nonostante questo, alcune lo guardano ancora con diffidenza.

Le donne con un seno piccolo temono che finisca per sminuirlo, le donne con un seno prosperoso hanno paura che non sia in grado di sostenerlo.

Come funziona un reggiseno

 

In realtà, l’efficacia di un reggiseno non dipende solo dal ferretto, ma dall’insieme di tutte le sue componenti, in particolare dallo spessore, l’elasticità e la resistenza delle spalline e della fascia posteriore, dalla forma e dall’imbottitura delle coppe.

 

In un reggiseno con ferretto il peso del seno si distribuisce per il 90% circa sulla fascia toracica e per il 10% sulle spalline, mentre in un reggiseno senza ferretto questo equilibrio cambia: 70% del peso sulla fascia toracica e 30% sulle spalline.

 

Capite quindi che in un reggiseno senza ferretto la forma, la resistenza e l’elasticità delle spalline acquisiscono maggiore importanza. Più il seno è abbondante più le spalline dovrebbero essere larghe e non troppo elastiche per sostenere il peso e distribuirlo correttamente sulle spalle.

 

Reggiseno senza ferretto imbottito o non imbottito

Vediamo ora le diverse tipologie di reggiseno senza ferretto. 

Reggiseno senza ferretto push-up

Liscio, col pizzo, ampio o estremamente push-up. Qui trovi una selezione di reggiseni push-up senza ferretto.

Reggiseno senza ferretto a triangolo

Tornato di moda negli ultimi anni, il triangolo è un modello estremamente comodo sia per chi ha poco seno sia per tutte le donne che hanno un decolleté abbondante.

Reggiseno senza ferretto a fascia

Anche per tutte le amanti del reggiseno a fascia c’è il giusto modello senza il ferretto!

Dai un’occhiata alla nostra selezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *