fbpx

La valigia per il parto per ogni stagione: consigli per la mamma e per il bambino

Il momento del parto si avvicina. È ora di preparare la borsa con tutti gli indumenti e le cose necessarie per affrontare i giorni in ospedale.

Ma cosa devo mettere in valigia?”. Tante volte, sia in negozio che online, ci troviamo davanti neomamme che ci pongono questa domanda, piene di emozione, ma anche di dubbi.

Si tratta di un momento così importante e delicato, che ogni domanda è lecita. Anche se ogni ospedale fornisce una lista specifica, ma spesso non basta a chiarire tutti i dubbi.

Se anche tu sei una futura mamma prossima al parto, questo articolo ti aiuta a comporre un kit nascita essenziale, ma completo di tutto ciò che serve, stagione per stagione.

Una valigia per due: cosa mettere nella borsa per l’ospedale

Partiamo dalle regole base. 

Per preparare correttamente la borsa per la mamma e il neonato è fondamentale:

  • seguire la lista e le regole fornite dalla struttura ospedaliera
  • tenere presente che le temperature all’interno degli ospedali sono molto diverse da quelle esterne
  • non esagerare con bagagli troppo ingombranti, se la permanenza dovesse essersi più lunga del previsto puoi sempre chiedere ai tuoi cari di portarti qualcosa in più
  • dividere il bagaglio tra cose per le mamma e cose per il bambino

Abbigliamento da ospedale per la mamma

Salvo imprevisti, resterai ospedale da 3 a 7 giorni, ma durante questo breve arco di tempo il tuo corpo vivrà importanti e repentini cambiamenti: sentirsi a proprio agio e mantenere la massima igiene è fondamentale. 

Ecco cosa devi assolutamente mettere in valigia:

  • Beauty case con i prodotti per l’igiene personale: detergente, salviette, spazzolino, dentifricio, assorbenti, slip usa e getta
  • 1 paio di ciabatte di gomma per la doccia
  • 2 – 3 asciugamani
  • 2 – 3 camicie da notte e/o pigiami aperti sul davanti, come quelle che trovi sotto
  • 1 vestaglia [metti il link] o 1 golfino per non prendere freddo quando ti alzi dal letto
  • 3 – 4 paia di calzini di cotone
  • canotte con scollo a triangolo come queste  [metti il link]  comode per allattare, un’ottima alternativa al reggiseno che non tutti gli ospedali ti permettono di indossare 2 – 3 paia di reggiseni per l’allattamento

Come scegliere la camicia da notte per i giorni del parto

Veniamo alla nostra specialità per le future mamme, la camicia da notte.

Quella ideale per il parto deve avere le seguenti caratteristiche:

  • 100% cotone o fibre naturali, traspirante e leggera
  • non troppo pesante, né troppo leggera perché in ospedale, tra riscaldamento e aria condizionata, la temperatura è sempre diversa da quella esterna 
  • di media lunghezza, non troppo lunga per non essere d’intralcio, non troppo corta, né trasparente per non farti sentire a disagio
  • aperta davanti all’altezza del seno in modo da consentire l’allattamento da entrambi i lati, con allacciatura abbastanza pratica da riuscire a sganciare i bottoncini anche con una sola mano
  • manica ampia, oppure una mezza manica per permettere a medici e infermieri di “armeggiare” con il tuo braccio
  • facile da smacchiare, perché, per quanto tu stia attenta, ti sporcherai facilmente.

 

Ecco i modelli più adatti per l’autunno

Per il neonato: cosa mettere nel kit nascita

Vestita la mamma, passiamo all’altro protagonista del grande evento: il neonato.

Soprattutto se è la tua prima gravidanza sarai piena di dubbi e domande: l’ospedale ti ha fornito una lista, le amiche sono pieni di suggerimenti, le mamme e le suocere sembrano saperla lunga, ma mettere tutto insieme sembra impossibile.

Anni di esperienza, come consulenti d’abbigliamento e come mamme, ci hanno insegnato che il segreto è… procedere con ordine.

Andando al nocciolo, il kit nascita si compone di prodotti per l’igiene del bambino e capi d’abbigliamento.

I prodotti per l’igiene indispensabili sono:

  • pannolini
  • pomata anti arrossamento
  • talco
  • salviettine umidificate

Tutto qui? Sì, per tutto il resto… beh, sarai dentro un ospedale.

E ora veniamo alla nostra specialità: l’abbigliamento da neonato: 

Il corredino bebè: quali indumenti mettere in valigia

Per vestire il tuo bambino e la tua bambina appena nata avrai bisogno sia di indumenti per i giorni da trascorrere all’interno della struttura ospedaliera, sia di capi adatti al tanto atteso rientro a casa

 Gli ospedali richiedono che il corredino venga inserito in buste di plastica a chiusura ermetica: se non hai informazioni in merito, chiedi delucidazioni alla struttura dove hai programmato il parto.

Vediamo quali sono gli indumenti essenziali.

Biancheria intima per neonati: body, magliette e calzini

La scelta migliore è il body, preferibilmente a manica corta e con i bottoncini sulla spalla, perché i neonati non amano essere vestiti e la praticità è un requisito essenziale.

Se partorisci nella stagione fredda, non preoccuparti, la manica corta va bene lo stesso, poi avrai da “fare un altro strato” o scegliere un modello in cotone garzato.

Puoi optare anche per le magliette di cotone e mutandine di spugna da usare come copripannolino, ma il body resta più fermo e copre meglio la schiena e il pancino. 

Ricorda di mettere in valigia almeno 4 – 5 cambi di biancheria intima per il tuo neonato, perché soprattutto nei primi giorni ci sarà bisogno di cambiarlo spesso.

Non dimenticare i calzini. Scegli dei modelli con elastico supermorbido che puoi infilare sia sopra che sotto la tutina. Da mamme, ti consigliamo di metterli sopra, per evitare che si arrotolino sulla punta del piedino.

Ce ne sono anche alcuni che ricordano delle scarpine, che puoi mettere direttamente sopra la tutina, perfetti per il ritorno a casa proprio come questi qui.

Il corredino bebè: quali indumenti mettere in valigia

Le tutine intere sono un evergreen: di cotone leggero oppure di ciniglia oppure felpato, a seconda della stagione, coprono tutto il corpo, compresi i piedini.

 Ti consigliamo di scegliere modelli che si aprono per tutta la lunghezza della gamba, così non dovrai spogliare completamente il bambino per poter cambiare il pannolino.

Porta con te in ospedale almeno 4 cambi.

Come alternativa alla tutina puoi scegliere dei completini da clinica con la maglia aperta dietro.

Cappellini, bavaglini e muffole

Metti in valigia almeno 7 – 8 bavaglini di cotone o di spugna, 2 cappellini, uno più leggero per la degenza e uno più pesante per il rientro a casa, e un paio di muffole, cioè di guantini leggeri per proteggere le mani non solo dal freddo ma dall’eventualità che il neonato si graffi il volto con unghiette troppo taglienti.

Asciugamani 

 

Non dimenticare il bagnetto: porta con te un paio di teli di morbida spugna per asciugare il tuo bebè dopo il bagno.

 

 

Copertina o piumino a sacco

 

Infine, prepara il necessario per il rientro a casa. 

Nella bella stagione sarà sufficiente una copertina per avvolgere il piccolo, ma se il parto avviene d’inverno opta per un piumino a sacco.

Per praticità, anche in questo caso, scegline uno che si possa aprire sul davanti.

In questo caso sbizzarrisciti con forme e colori, ce ne sono di dolcissimi!

Abbigliamento neonato: scegliere i materiali in base alle stagioni

Qualunque sia il periodo dell’anno la regola numero uno per il corredino bebè è: scegli solo indumenti in fibre naturale, traspiranti, ipoallergenici e morbidi: cotone e caldo cotone sono l’ideale. 

Nelle stagioni più fredde puoi sempre fare più strati e aggiungere indumenti di ciniglia, di spugna, di tricot lana o di cotone felpato. 

In generale, ricorda sempre che il neonato, solitamente, sente più caldo di te! Quindi se tu sei in maniche corte evita di coprirlo come se fosse dicembre 😉

Abbiamo preparato per te una tabella per individuare i tessuti più adatti ad ogni stagione.

MATERIALE PRIMAVERA ESTATE AUTUNNO INVERNO
ciniglia o spugna X   X X
cotone leggero X X    
caldo cotone X   X X
cotone felpato       X
tricot lana       X

Fiocco nascita in ospedale: sì o no?

Sembra banale, ma è una delle tante domande che sentiamo spesso: posso portare un fiocco nascita in ospedale? Certamente, anche se poi dovrai appenderlo secondo le regole della struttura ospedaliera.

In alcune cliniche, le porte di ogni camerata sono dotate di tanti fiocchi quanti sono i posti letto nella stanza, altre permettono di appendere il fiocco solo alla struttura del letto.

 Quindi, se ti fa piacere, scegli il tuo fiocco preferito e portalo con te.

Hai altri domande? Dubbi a cui non abbiamo risposto?

 

Scrivici a info@desabi.com, saremo felici di aiutarti in questo momento così speciale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *